SALENTO – Tre denunce per avere realizzato una discarica abusiva e per avere realizzato lavori senza autorizzazioni, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico.

È il bilancio dei controlli eseguiti dai carabinieri tra Copertino e Carpignano Salentino. Nel primo comune, in contrada “Li Tumi”, i militari della tenenza di Copertino hanno scoperto che il proprietario del fondo aveva accumulato su un’area agricola di circa 3 mila metri quadri rifiuti speciali non pericolosi, composti da veicoli demoliti, pneumatici, cristalli per auto e tubature plastiche utilizzate nel settore edile. Per il titolare del fondo è pertanto scattato il deferimento in stato di libertaà.

I militari Forestali di Otranto, invece, nelle campagne di Carpignano Salentino hanno denunciato due persone, per avere realizzato sul terreno di proprietà, in zona sottoposta a vincolo paesaggistico ed in totale assenza dei necessari titoli abilitativi ed autorizzazioni, una struttura attigua ad una casa rurale, un piazzale in calcestruzzo di circa 180mq nonché una piscina di 78 mq, tre vani accessori ed un muro di sostegno.