Squinzano, Marra e i suoi scrivono alla città: “Orgogliosi e sereni per il lavoro fatto”