di Claudio Tadicini

CAVALLINO (Lecce) – Rapina nel centro commerciale, ancora una volta. Sono stati autentici minuti di terrore per i clienti dell’ipermercato “Conad” di Cavallino, dove pochi minuti alcuni malviventi hanno messo a segno una rapina ai danni della gioielleria “Bluespirit”.

Ad agire sono stati due individui, entrambi col volto coperto da caschi integrali, di cui uno armato di pistola, che hanno sfasciato le vetrine della gioielleria, per poi allungare le mani sui preziosi e fuggire a bordo di una moto bianca. L’assalto armato è durato un paio di minuti e fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Il mezzo utilizzato dai rapinatori per allontanarsi dal centro commerciale è stato rinvenuto completamente bruciato alcuni minuti dopo, nella zona di Galugnano, frazione di San Donato di Lecce. La stessa attività era stata presa di mira lo scorso 27 marzo.

Alcuni presenti avrebbero segnalato anche l’esplosione di alcuni colpi d’arma da fuoco, ma come è stato poi accertato si è trattato del rumore dei colpi inferti dai malviventi sulle vetrine dell’oreficeria, con i martelli che avevano al seguito. Il bottino è in fase di quantificazione.

Sul posto, per le indagini, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Cavallino, gli investigatori del Norm della Compagnia di Lecce nonché i militari della Sezione rilievi del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo.