LECCE – Una buona scuola di teatro e recitazione deve saper formare, è vero, ma poi dev’essere capace di costruire le occasioni giuste per far spiccare il volo ai propri allievi. È quello che fa l’Accademia Damus, con la direzione artistica di Patrizia Nuzzo e presieduta da Pamela Manno: riesce a offrire le opportunità, selezioni e casting di livello nazionale. Intanto, il nuovo anno si apre con la bellissima notizia: gli allievi del Damus del corso di recitazione diretto da Marzia Quartini sono i protagonisti del documentario diretto dalla pedagogista Maria Grazia Contini con Paolo “Sbrango” Marzoni e Vito Palmieri, prodotto da Beppe Caschetto di Ibc Movie. Si tratta di un documentario che racconta un’età difficile, quella delle medie, piena di angosce: una fase in cui non sono rari gli episodi di bullismo. Il regista Vito Palmieri ha voluto puntare sui talentuosi ragazzi del Damus.
Per gli allievi della scuola di recitazione leccese è un importante traguardo, per la docente Marzia Quartini si tratta del riconoscimento di un lavoro svolto nel tempo con grande impegno. Il Damus è un vero e proprio trampolino di lancio per chi ha talento del mondo del cinema, del teatro e della televisione. L’Accademia leccese non si limita a formare, ma crea anche le opportunità per crescere e per lavorare. La “Passo Uno Produzioni” promuove presso l’Accademia Damus un ambizioso progetto: il laboratorio pratico di preparazione al casting cinematografico. Il laboratorio è rivolto a tutti gli allievi e utenti esterni dai 12 anni in su per un massimo di 20 candidati: gli alunni vengono seguiti passo dopo passo, con molta attenzione, per questo si evitano classi troppo numerose. 
Oltre ai corsi di recitazione, al Damus ci si prepara ai casting con delle full immersion (dalle 11 alle 20) all’interno del mondo del cinema: sono previste ore intensive di preparazione, poi avranno luogo le riprese dei self tapes. Ogni provino sarà individuale. Al termine della giornata resterà un viatico importante: un self tapes (video di tre minuti del provino) e foto del casting. Tutto il materiale realizzato è altamente professionale e si può utilizzare nei futuri casting. Passo Uno provvederà a proporre per i provini che si terranno nel Salento tutti i partecipanti agli stage formativi. L’alta professionalità della docente è una garanzia per gli allievi.