LECCE – Si è tenuta questa mattina presso la sede dell’associazione Laica a Lecce la conferenza di presentazione di un nuovo “percorso comune” nato tra CNA Lecce e Laica con l’obiettivo di promuovere l’internazionalizzazione delle eccellenze salentine e la loro presenza sul mercato europeo partendo proprio dal cuore dell’Europa, la Francia, grazie all’accordo già stretto da Laica con la Camera di Commercio di Lione.

Nel corso della conferenza, infatti, sono intervenuti il Presidente di Laica, il dottor Roberto Fatano, il segretario di CNA Lecce, il dottor Marcello De Giorgi e, in collegamento da Lione, la dottoressa Tiziana Carlino, Vice Segretario Generale CCIL.

Il dottor Fatano ha aperto l’incontro illustrando la nuova collaborazione: “Questo appuntamento è finalizzato a spiegare quale sarà il processo di collegamento con la Camera di Commercio di Lione e Marsiglia attraverso una nuova opportunità resa possibile dalla cooperazione con CNA Lecce, una delle più grandi associazioni sindacali e datoriali presenti in Italia che racchiude una serie di servizi che vanno dal credito al patronato al Caf e così via. L’idea è quella di mettere insieme imprese di produzione artigianale soprattutto ma anche dell’agroalimentare e dell’oggettistica utilizzando così uno strumento che consente di spendere meno per essere però presenti all’interno di fiere internazionali e quindi avere un novero di suggerimenti e risoluzioni di ordine tecnico-amministrativo che questo partenariato mette a disposizione delle imprese stesse. Le fiere saranno calendarizzate tra qualche mese quindi avremo tutto il tempo per fare ogni tipo di valutazione e dare delle informazioni più decise alle imprese stesse per organizzare la logistica. Si tratta di un atto di generosità nei confronti del nostro territorio perché lo faremo indipendentemente che un’impresa sia iscritta o meno alla nostra associazione o ad altre, senza discriminazioni”.

Ha preso poi la parola Marcello De Giorgi, segretario CNA Lecce: “CNA è presente in tutta Italia e anche all’estero con una sede a Bruxelles e stretti rapporti con il Parlamento Europeo. Abbiamo intrapreso una stretta collaborazione con Laica per mettere a disposizione delle aziende salentine il nostro know how e i nostri contatti. Molte aziende hanno ancora tanto potenziale inespresso, pertanto siamo lieti di collaborare con l’associazione delle imprese e degli imprenditori per strutturare l’export del made in Salento verso i mercati esteri”.

La dottoressa Tiziana Carlino è poi intervenuta in collegamento via Skype in rappresentanza della Camera di Commercio di Lione illustrando le novità della collaborazione già intrapresa con Laica da tempo: “Attraverso l’intesa già sottoscritta con Laica abbiamo aperto nuove possibilità per le imprese salentine che vogliono investire in Francia. Abbiamo presentato un intenso calendario di attività per supportare l’export e lo sviluppo di nuovi progetti di cooperazione con circa quindici mostre mercato molto interessanti nelle principali piazze francesi, sette fiere campionarie e l’intenzione di organizzare una collettiva delle imprese salentine a Lione. La Francia, che oggi è al 32esimo posto nella classifica “Doing Business” 2019 pubblicato dalla Banca Mondiale, 19 posizioni sopra l’Italia, ed è il quinto Paese al mondo per numero di espatriati italiani, rappresenta dunque una interessante opportunità per le aziende salentine che vogliono affacciarsi per la prima volta sui mercati esteri per creare valore ed estendere il proprio vantaggio competitivo, aumentando i fatturati e crescendo sul mercato europeo”.

Laica resta a disposizione delle aziende per fornire ulteriori dettagli sulla promozione delle eccellenze del Salento, dall’agroalimentare al design, e cooperare per dare valore non solo alle singole realtà, ma al territorio tutto.