LECCE – “Sporchiamoci le mani“: è il titolo della campagna ecologista cui ha aderito anche il comune di Taviano con una giornata ecologica all’inclusive nella Marina di Mancaversa e che, oltre alla pulizia delle spiagge e di tutta la costa, comprenderà anche quella dei fondali grazie alla collaborazione di “Centro sub Salento” di Taviano già pronto a fare la sua parte “sino in fondo”.  Una giornata ecologica che si terrà domenica prossima 19 maggio lungo il litorale della Marina di Mancaversa a cominciare dalle ore 8,00 del mattino e che anche stavolta registrerà la presenza e la collaborazione di tante associazioni tavianesi.

Scopo della giornata ecologica sarà quello educativo, oltre che funzionale. Infatti, oltre ai tanti gruppi associativi è prevista la collaborazione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle scuole, e dell’Istituto Comprensivo Statale di Taviano giacché proprio i ragazzi sono i principali destinatari del messaggio ecologista.

La pulizia prevede una partecipazione aperta, tutti sono invitati a sporcarsi le mani insieme a noi! Sarà percorsa tutta la fascia costiera della marina sconfinando anche verso il territorio e confini di Gallipoli, in contemporanea mentre alcuni si adopereranno per la raccolta sulla terraferma , i Sub dell’associazione perlustreranno i nostri fondali per ripulirli da tutto il materiale arrivato attraverso abbandoni effettuati da barche, yatch e pescherecci oltre ai detriti di accumulo portati dalle correnti. La giornata si concluderà con un dolce  rinfresco in “Piazza Mancaversa” per tutti i partecipanti,  a cura del Centro Polivalente anziani di Taviano.

“Occorre sensibilizzare partendo dalle nuove generazioni” sottolinea la consigliera delegata all’ambiente e alla Marina di Mancaversa Barbara D’Argento, “e poiché abbiamo fatto della tutela ambientale una delle priorità assolute di questa amministrazione, siamo convinti che la maggior opera di sensibilizzazione debba partire dalle scuole e dalle realtà associative. L’ ambiente in cui viviamo è un bene comune a cui ciascuno di noi ha diritto e per il quale ciascuno ha il dovere di impegnarsi. Rispettare l’ecosistema significa avere riguardo per tutti gli Esseri viventi e soprattutto per quelli che lo erediteranno,i quali hanno lo stesso diritto di godere delle meraviglie naturali che caratterizzano la nostra terra”.

“Sporchiamoci le mani”continua il Sindaco Giuseppe Tanisi, “sporchiamoci le mani per noi stessi e per i nostri figli, ai quali abbiamo il dovere di consegnare un ambiente pulito e salubre, educando noi stessi anzitutto, al rispetto e alla valorizzazione di tanta bellezza delle nostre coste e della nostra terra. Sarà sicuramente, come le altre volte, una giornata all’insegna della bellezza dello stare insieme e della gratificazione di essere utili alla nostra comunità”.