LECCE – Gianmarco Greco, potrebbe diventare presidente del giovanile Lega, oggi è uno studente di economia, ex rappresentante del Banzi, membro di Carpe Diem, ma presto potrebbe avere un ruolo importante in un partito in ascesa. La Lega ha presidenti del giovanile 20enni al contrario degli altri partiti di centrodestra, dove sono 30enni. Il giovanissimo Gianmarco Greco ha incontrato a Roma Luca Toccalini, che si appresta a diventare il nuovo coordinatore nazionale della Lega Giovani: il posto glielo cederà Crippa, che è già diventato il numero due della Lega. Carriere in ascesa di giovanissimi militanti. La settimana scorsa vi abbiamo raccontato dell’incontro tra Crippa e Pala: il giovane eletto nella lista civica di Paolo Perrone sta valutando la possibilità di un passaggio nella Lega. Ma in queste ore ci sono altri che valutano offerte: ad esempio, Andrea Guido, a cui è stata prospettata  l’ipotesi di correre alle regionali con la lista della Lega.

Ormai fare il consigliere comunale non conviene più: con l’ulteriore taglio è inutile perdere le mattinate sulle delibere, nelle commissioni e sulle proposte (si guadagnano circa 600 euro totali a fronte delle 1200 che si guadagnavano con le partecipazioni piene a tutte le commissioni). Il consigliere comunale è ormai diventato un dopolavoro per hobbisti, medici o sanitari con la passione politica, pensionati o per chi percepisce già un vitalizio. Nessuna spinta pauperista, invece, là dove qualche sforbiciata sarebbe più che necessaria: in Consiglio regionale, dove ormai tutta un’intera classe politica mira a collocarsi.

Garcin