LECCE – Luigi Mazzei, coordinatore provinciale di Puglia Popolare, risponde agli attacchi dell’ex assessore Andrea Guido a 24 ore di distanza. La questione è sempre la stessa: la nomina di Alfredo Pagliaro alla Lupiae e la consulenza esterna: “Pensavamo fosse stato sufficiente leggere il parere di ANAC al Consigliere Andrea Guido per comprendere che la nomina del Dottor Alfredo Pagliaro ad Amministratore Unico della Lupiae Servizi era pienamente legittima. Parlando di ‘baratto politico’ dovrebbe spiegare dove era quando venivano nominati i vertici precedenti. Invece, notiamo con stupore che non solo il Consigliere Guido e chi rappresenta non ha accettato la brutta sconfitta, ma cerca di sollevare polveroni inutili sperando di trovare qualcuno disponibile ad un ricorso senza alcuna possibilità di esito. Ma leggere accuse circostanziate di un avviso per un legale già individuato fa specie. Lo invitiamo a fare nomi e cognomi assumendosi la responsabilità delle conseguenze se ha il coraggio. Certo detto da chi era abituato a vedere nominare senza alcuna evidenza i legali nella partecipata e che oggi urla perché si procede con un avviso pubblico, fa davvero sorridere”.

Interviene anche il consigliere comunale Gigi Valente: “Ad Andrea Guido vorrei dire che mi meraviglio della sua veemenza nell’attaccare l’Amministratore Unico della Lupiae. Sa benissimo che chi vince le elezioni ha il diritto, il dovere e l’obbligo di governare. Le scelte si rispettano poi si entra nel merito dei metodi che a tutti è evidente oggi siano più trasparenti.
Forse questo alzare i toni nasconde una velata preoccupazione che si possano toccare interessi che parevano consolidati. In alcuni casi il silenzio è d’oro!”.