TAVIANO (Lecce) – Custodiva in un deposito nella zona industriale di Taviano ben 38 bancali di pellame che erano stati sottratti da un’azienda di Avellino. E così è stato denunciato a piede libero con l’accusa di ricettazione.

Nei guai, pertanto, è finito un uomo di 62 anni – G.B. Le sue iniziali – deferito in stato di libertà dai carabinieri del Nor dell’Aliquota radiomobile della Compagnia di Gallipoli.

L’ispezione dei militari nel capannone dell’uomo, situato nella zona industriale della “Città dei fiori”, ha permesso di rinvenire 38 bancali di pellame, risultati rubati presso un’azienda di Solofra, nell’Avellinese. La merce rinvenuta è stata posta sotto sequestro, mentre per l’uomo è scattata la denuncia difeso dagli avvocati Giuseppe e Gabriele Presicce.