LECCE – La Lega vuole puntare anche sulle giovani leve per aumentare il consenso pugliese, che alle europee è stato travolgente. Il segretario nazionale dei giovani leghisti, il deputato Luca Toccalini, oggi si è presentato nel pranzo-assemblea organizzato a Villa della Monica per benedire la nuova dirigenza e salutare l’ingresso di Giorgio Pala (questo passaggio nella Lega lo abbiamo annunciato con largo anticipo). Per le interviste realizzate (da Flavio De Marco) nell’incontro di oggi basta cliccare sull’immagine di questo articolo. Gianmarco Greco, da sempre vicino a Pala, è il coordinatore provinciale dei giovani leghisti leccesi (anche questo era stato annunciato sul nostro giornale). Matteo Serio è il vice segretario provinciale e Michele De Filippi farà il portavoce provinciale. Raffaele Ripa è stato nominato segretario cittadino, mentre Alberto de Cruto è vice segretario cittadino.

Marco Volpe è il coordinatore regionale della Puglia, un trentenne barese, che avrà la responsabilità di occuparsi di una regione vastissima. “Da oggi parte l’esperienza della lega giovani in Puglia – spiega il responsabile politico di Lecce, Brindisi e Taranto – La presenza dei giovani viene strutturata con un coordinamento in ogni provincia. Tanti ragazzi si avvicinano alla Lega con grande entusiasmo e lo fanno in maniera organizzata: il partito dà spazio ai giovani e lo sostiene perché è la nuova classe dirigente”. “Sono molto contento di essere in Puglia per ratificare la nomina di Gianmarco Greco a Lecce e di Volpe per il segreteria regionale: abbiamo bisogno di puntare su una nuova classe dirigente, che si formerà nel corso degli anni. A Lecce c’è bisogno di cambiamento e di mandare a casa Emiliano: nel campo di sanità, trasporti e rifiuti è tutto da rifare“- ha spiegato il segretario nazionale Luca Toccalini

Anche in questo incontro ha continuato a circolare la voce di una possibile candidatura di Francesco Giorgino per la Presidenza della Regione Puglia. La Lega vuole scongiurare la candidatura di Fitto, anche se i toni di Marti davanti alla stampa sono molto concilianti. Sulle candidature di Fitto o di Giorgino il senatore non si sbilancia: “Nei prossimi giorni se ne parlerà a Roma, per ora sono solo proposte: nessuna notizia certa prima delle regionali in Umbria. Il tavolo regionale tornerà a riunirsi e a discutere, ma in ogni partito c’è un dibattito aperto. La Lega in Puglia è passata dal 6,5 per cento delle politiche 2018 al 25 per cento delle europee. Siamo la prima regione del meridione per preferenze nei confronti della Lega. Per noi, però, è importante non fare gli errori del passato: apriamoci a nuove alleanze e cerchiamo di tenere insieme tutto il centrodestra”. Presente anche Paolo Pagliaro, il presidente del Movimento Regione Salento, ormai già in campo da candidato consigliere perché sarà nella lista della Lega alle regionali.