Il bilancio del Lecce nei precedenti sedici incontri al “Via del Mare” con la squadra bianconera, è di: 3 vittorie, 3 pareggi e 10 sconfitte, 15 reti segnate e 25 reti subite. La prima partita tra le due squadre si giocò il 27 aprile 1986, all’ultima giornata di Serie A. I giallorossi allenati da Eugenio Fascetti scesero in campo con la seguente formazione: Negretti; Vanoli, Danova; Enzo, Di Chiara S. (59’ Causio), Miceli; Raise, Barbas, Pasculli, Nobile, Di Chiara A. La Juventus di mister Giovanni Trapattoni rispose con: Tacconi; Favero, Cabrini; Bonini, Brio, Scirea (82’ Pioli); Mauro, Laudrup, Serena, Platini, Briaschi (55’ Pin). La partita finì 3 -2 per i bianconeri che si laurearono campioni d’Italia, grazie anche alla clamorosa vittoria dei giallorossi in casa della Roma della domenica precedente.
Accadde tutto nella ripresa. La Juventus passò in vantaggio al 69’ con Mauro, al 73’ i giallorossi pareggiarono con Miceli, al 79’ secondo gol per i bianconeri con Cabrini, all’85’ arrivò il terzo gol con Aldo Serena e dopo un minuto Alberto Di Chiara segnò il secondo gol del Lecce, fissando così, il punteggio sul definitivo 2-3 per la Juventus.

La prima vittoria del Lecce sulla “signora” arrivò nella seconda partita tra le due compagini, era il 9 aprile 1989, alla 24esima giornata. L’impresa riuscì ai giallorossi di Mazzone che vinsero per due reti a zero. A segno Francesco Moriero al 54’ e Pasculli al 65’ su calcio di rigore.

Il primo pareggio tra le due squadre arrivò il 26 settembre 1993, alla sesta giornata. Fu la prima partita del presidente Giuseppe Bizzarro (in settimana, per motivi di salute, si era dimesso, dopo 17 anni, Francesco Iurlano). Il risultato finale fu di 1-1. I giallorossi di mister Nedo Sonetti passarono in vantaggio al 23’ con un eurogol di Paolo Baldieri e i bianconeri di Trapattoni pareggiarono al 68’ con Roberto Baggio su calcio di rigore .

La seconda vittoria dei giallorossi avvenne il 25 settembre 1999. Il Lecce di Cavasin vinse anche questa volta per 2-0. Segnò al 3’ il brasiliano Francisco Lima con un poderoso colpo di testa e in piena zona Cesarini con Alessandro Conticchio. Al 13’ l’arbitro Pellegrino annullò, su segnalazione del suo assistente, un gol di Gigi Piangerelli.

La terza vittoria dei salenti arrivò nella stagione 2010/11. Il giallorossi di De Canio si imposero per 2 – 0 sui bianconeri, in virtù delle reti segnate da Mesbah e Bertolacci.

L’ultima partita tra le due compagini si è conclusa con la vittoria della Juve grazie alla rete di Matri.