LECCE – Dopo le devastazioni della burrasca e gli eventi metereologici che si sono abbattuti nelle scorse ore sul territorio provinciale, il presidente della Provincia, Stefano Minerva, ha chiesto una prima ricognizione dei danni subiti nel territorio a tutti i 96 Comuni leccesi. Una richiesta, trasmessa via pec, che dà l’idea di come la Provincia di Lecce si sia attivata per coordinare le operazioni necessarie per avere tempestiva contezza dei danni a seguito degli eventi metereologici che hanno interessato la provincia.

Ancora una volta, dunque, l’Ente di Palazzo dei Celestini ha deciso di intraprendere un’azione in qualità di ente territoriale con competenze di area vasta, scrivendo ai 96 comuni del territorio e predisponendo tutta la documentazione necessaria per l’eventuale richiesta di attivazione dello stato di calamitàUn’interlocuzione con i comuni di cui è stata informata Regione Puglia, con un’apposita lettera inviata al Presidente Michele Emiliano e, per conoscenza, al Capo di Gabinetto Claudio StefanazziDagli uffici della Presidenza della Provincia si ribadisce che “è prioritario agire con tempestività per affrontare nel migliore dei modi le emergenze ambientali che i territori stanno vivendo in queste ultime ore”.