LECCE – Presentati questa mattina all’Università del Salento i Delegati che lavoreranno al fianco del professor Fabio Pollice nel corso del suo mandato a Rettore dell’Ateneo.

«Se saremo uniti e determinati ogni obiettivo diventerà raggiungibile», ha detto Pollice, «Dobbiamo recuperare la fiducia in noi stessi, e questo lo dico in particolare a tutti coloro che aspirano a crescere in UniSalento. C’è una comunità accademica che attende un segnale positivo, le difficoltà del bilancio di Ateneo non devono diventare un limite: sta a noi determinare il futuro, il passato non è una condizione che deve interferire sul presente. Da oggi immagino che si possa aprire un percorso espansivo per la nostra Istituzione, un percorso che ci porterà a ritrovarci al centro di un progetto di crescita. Sono certo che i delegati che mi affiancheranno saranno determinanti a raggiungere questo obiettivo, ma più in generale mi piacerebbe che ciascun componente della comunità accademica si facesse protagonista e promotore di un’idea, di un progetto che ritiene foriero di sviluppo per l’Ateneo. Lo porteremo avanti insieme».

Il Rettore ha poi annunciato alcune novità e prossime iniziative: «Chiederò a ogni delegato di nominare un referente del personale tecnico amministrativo per l’area di competenza, in un tandem che sono certo costituirà un valore aggiunto. Inoltre è mia intenzione rintracciare fondi per la realizzazione, ogni anno, di un progetto internazionale con un paese in via di sviluppo, con l’obiettivo di stimolare un percorso di crescita congiunto dal punto di vista sia accademico che umano. Infine, da gennaio partiremo con un Premio da assegnare alla scuola superiore di secondo grado che maggiormente contribuirà alla crescita di UniSalento in termini di iscritti: vogliamo così ricostruire la filiera formativa con la città di Lecce e con tutto il Salento».

«Ringrazio il Rettore Pollice per la stima e la fiducia accordatemi», ha detto il Direttore Generale Donato De Benedetto, «Conosco la macchina universitaria per averci lavorato molti anni, e per questo sono convinto che anche nel prossimo sessennio riusciremo, con l’impegno e la competenza che sempre hanno contraddistinto il personale tecnico amministrativo, a portare avanti gli obiettivi che ci saranno posti. Perché ciò accada, sarà fondamentale sviluppare maggiore interazione tra i delegati e gli uffici competenti per materia».

Accanto al Rettore la Prorettrice vicaria Manolita Francesca, docente di Diritto privato. I delegati presentati:

alla Ricerca: Alessandro Sannino, docente di Scienze e tecnologie dei materiali

all’Offerta formativa: Attilio Pisanò, docente di Filosofia del diritto

alla Valorizzazione del territorio: Manuela De Giorgi, docente di Storia dell’arte medievale

alle Risorse umane: Rossano Ivan Adorno, docente di Diritto processuale penale

alla Proiezione internazionale: Rosita D’Amora, docente di Armenistica, caucasologia, mongolistica e turcologia

al Diritto allo studio: Giuseppe Gioffredi, docente di Diritto internazionale

a Rapporti con imprese e partecipate: Valeria Stefanelli, docente di Economia degli intermediari finanziari

alle Politiche di genere: Anna Maria Cherubini, docente di Fisica matematica

alle Politiche di integrazione: Flavia Lecciso, docente di Psicologia dello sviluppo e psicologia dell’educazione

a Bilancio e politiche finanziarie: Giuseppe Grassi, docente di Elettrotecnica

alla Comunicazione: Stefano Cristante, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi

alla Sostenibilità: Alberto Basset, docente di Ecologia

a Patrimonio edilizio e sicurezza: Maria Antonietta Aiello, docente di Tecnica delle costruzioni

al Patrimonio bibliotecario: Paola Davoli, docente di Egittologia e civiltà copta

alle Tecnologie digitali: Luigi Patrono, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni

all’Orientamento in entrata e uscita: Amedeo Maizza, docente di Economia e gestione delle imprese

alla Gestione degli spazi e degli eventi: Luisa Siculella, docente di Biologia molecolare

agli Affari legali: Francesco Tuccari, docente di Diritto amministrativo

all’Attuazione del piano strategico: Claudia Sunna, docente di Storia del pensiero economico

alla Performance di Ateneo: Andrea Ventura, docente di Fisica nucleare e subnucleare

Creato anche un gruppo di gruppo di supporto per l’attuazione del “Piano per il Sud”, costituito dai professori Pier Luigi Portaluri, docente di Diritto amministrativo; Gianpaolo Ghiani, docente di Ricerca operativa; Maria Antonietta Aiello, docente di Tecnica delle costruzioni.