LECCE – E’ stato siglato l’ultimo atto sulla via della fusione dei centri di servizio di Lecce e Brindisi.  L’iter intrapreso già nel 2018, ha visto due realtà il CSV Salento e il CSV Poiesis fondersi in ossequio al D.Lgs 117/17 che interessa il territorio nazionale.

Oggi il Centro Servizi è ancora più forte – dichiara il Presidente del ‘CSV Brindisi-Lecce – volontariato nel Salento, Luigi ConteCon la firma che suggella l’atto di fusione davanti al notaio, il CSV Salento incorpora il CSV di Brindisi nel rispetto della normativa indirizzata da CSV Net e dall’Organismo Nazionale di Controllo, diventando così di fatto un unico ente. L’auspicio – prosegue Conte- è che si possa fare ancora di più sui territori di Lecce e di Brindisi nel rispetto di quello che è stato il lavoro fatto dai CSV Salento e Poiesis, per rinforzare ulteriormente il volontariato salentino

In sostanza con l’incorporazione di Brindisi a Lecce le associazioni vedranno rafforzato e promosso il ruolo dei volontari; nonché come la ratio della Legge intende, sarà incentivata la creazione di reti di settore territoriale e interprovinciale.