LECCE – Prosegue l’impegno di Confcommercio Lecce per la tutela delle imprese locali in questo periodo di emergenza Covid.

«In virtù della situazione emergenziale che il paese si trova ad affrontare e considerato il ruolo che tutte le organizzazioni ed amministrazioni sono chiamate a ricoprire agendo con la massima responsabilità al fine di tutelare la salute di ciascun cittadino e salvare il tessuto socio-economico, – afferma il Presidente di Confcommercio Lecce, Maurizio Maglioabbiamo chiesto esplicitamente alle amministrazioni comunali salentine di esaminare ogni soluzione volta a riconoscere alle aziende l’esonero dal pagamento, non un mero slittamento ma l’esenzione, o in alternativa una consistente riduzione, per il semestre marzo-settembre 2020, delle imposte di competenza comunale, quali la tassa sui rifiuti, il canone per l’occupazione del suolo pubblico all’esterno dei pubblici esercizi, il canone di occupazione del suolo pubblico per gli ambulanti non alimentari, l’imposta sulla pubblicità per le attività dei comparti del commercio, turismo e dei servizi.»

La richiesta nasce dalla necessità di salvaguardare le imprese del territorio che, quando sarà finita la situazione di emergenza, dovranno essere messe in grado di ripartire.

«Ciascuno, pertanto, dovrà fare la propria parte – precisa Maurizio Maglio. – È stato richiesto, inoltre, l’impegno ad utilizzare l’imposta di soggiorno, se istituita, per azioni di promozione turistica straordinaria del territorio attraverso iniziative coordinate con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative ed attive.»

Altro invito rivolto ai primi cittadini è stato quello di valutare l’opportunità di concedere l’accesso gratuito a musei e siti monumentali e la sosta gratuita nei parcheggi situati in prossimità dei centri storici (o comunque di aumentare i tempi di sosta a fronte delle tariffe orarie in essere).

Infine, tra le misure d’intervento per il reale e concreto sostegno al tessuto imprenditoriale, si ritiene rilevante ridurre l’aliquota IMU.

«Queste proposte, se accolte, – conclude il Presidente di Confcommercio Lecce – costituirebbero un aiuto concreto ed un segno tangibile di vicinanza alle imprese considerata la forte incidenza di tali oneri

Presso gli uffici di Confcommercio è sempre attivo lo sportello di assistenza telematica “S.O.S. IMPRESA” dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30 (Tel. 0832/345146 – Email lecce@confcommercio.it – Web www.confcommerciolecce.it/sos-impresa).