Centodieci anni fa come oggi, il 1° maggio 1910 (era, chiaramente di domenica), lo S.C. Lecce ospitò il F.C. Bari B (partecipò la seconda squadra, quella delle cosiddette “riserve”) per la quinta giornata del 1° Campionato Regionale Pugliese di Terza Categoria. Fu il primo campionato in assoluto che organizzò la Figc nella nostra regione dietro le pressanti richieste delle uniche tre squadre pugliesi regolarmente affiliate (oltre al Bari e al Lecce c’era l’U.S. Pro Italia di Taranto). Si giocò al campo “Pista Comunale” (fu il nome comunicato alla Federazione) sito all’interno dell’allora “Sporting Grounds” in Viale Brindisi (oggi Viale Michele De Pietro). L’arbitro, il signor Colombo di Bari, fischiò l’inizio della partita alle ore 17 in punto. Il forte e fastidioso vento si calmò dopo pochi minuti e si giocò, così, in un piacevole pomeriggio davanti a un “pubblico accorso poco numeroso in quanto in noi ancora non è sviluppato lo spirito e l’amore verso lo sport come nelle altre città”; così annotò il cronista de La Gazzetta del Mezzogiorno.

I biancorossi baresi (giocarono in dieci uomini) si portarono in vantaggio al 27’ con il centravanti Randi e con questo gol si chiuse il primo tempo. Dopo solo cinque minuti di sosta iniziò il secondo tempo e al 55’ e al 65’ la mezzala destra Tiberini mise a segno una doppietta. Al 75’, per un fallo di mano del terzino destro Giuseppe Capozza, l’arbitro concesse al Bari un rigore che fu trasformato da Roth. A questo punto il Lecce cambiò di ruolo alcuni giocatori (il portiere e capitano Ettore De Michele passò a mediano) e all’82’ l’ala sinistra Osvaldo Marzano segnò l’unico gol dei rossoneri leccesi; fini 1-4. L’inviato del nostro giornale commentò ancora “i leccesi, bravi individualmente, mancano, però, di scuola e poca direzione” … “la difesa, oggi, non era nel suo miglior giorno”. Il Lecce del presidente, il Comm. Francesco Marangi, giocò con questa formazione: De Michele; Capozza, Acquaviva; Varola, Rima, Marrazzi; De Salvatore, Tortorella, Di Muro, Papadia, Marzano.

Il campionato se lo aggiudicò il Bari che vinse le sue quattro partite (segnò 17 gol e ne subì 3). Il Lecce segnò un gol in ogni partita.

Vittorio   Renna