molest-(2)SAN FOCA/MELENDUGNO (Lecce) – C’è la chiusura delle indagini per le presunte molestie consumate sul posto di lavoro ai danni di una giovane dipendente in un bar di San Foca, marina di Melendugno. Rischia di finire sotto processo il 28enne di Lizzanello, Andrea Nobile, per un episodio che risale al 15 maggio scorso. Secondo quanto accertato dalle indagini, Nobile avrebbe rivolto pesanti apprezzamenti alla giovane appena assunta per poi cercare di avere con lei un approccio sessuale afferrandola con violenza per i jeans. La ragazza leccese, non senza difficoltà, riuscì a divincolarsi e ad evitare guai peggiori. In sede di interrogatorio, Nobile respinse tutte le accuse negando di aver tentato di abusare della giovane dipendente. L’indagato si trova tuttora sottoposto all’obbligo di firma e nei prossimi giorni i suoi avvocati difensori, Enrico Gargiulo e Lorenzo Colonna, ne chiederanno la revoca. L’indagato ha anche venti giorni a sua disposizione per chiedere di essere interrogato o per presentare memorie difensive.

F.O.