Maria Grazia Serra, la giovane parrucchiera

TAVIANO (Lecce) – Una patologia cardiaca da accertare in laboratorio se congenita. Sarebbe questa la causa del decesso di Maria Grazia Serra, la giovane mamma di Taviano, deceduta a soli 24 anni sabato sera nel bar gestito dal marito. Nel pomeriggio il medico legale Ermenegildo Colosimo ha eseguito l’autopsia presso l’ospedale di Casarano. Il consulente, nominato dal sostituto procuratore Carmen Ruggiero, ha eseguito prelievi istologici e tossicologici (così come prevede la prassi) ma le cause del decesso sarebbero ormai ben chiare. Sarebbe, dunque, esclusa una crisi respiratoria causata dai problemi di asma che affliggevano la ragazza. Il deposito della consulenza è comunque previsto per i prossimi 60 giorni.

La salma della giovane e sfortunata mamma è stata riconsegnata alla famiglia per consentire la celebrazione dei funerali. Maria Grazia si trovava nel bar del marito quando ha accusato un malore. Nonostante i soccorsi immediati e il trasferimento presso la locale guardia medica per la giovane non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono immediatamente arrivati i carabinieri della locale stazione insieme ai colleghi della Compagnia di Casarano. I militari hanno raccolto le dichiarazioni dei testimoni e acquisito il telefonino della ragazza nonché lo spray solitamente utilizzato per combattere gli attacchi d’asma di cui, come detto, Maria Grazia soffriva.

CONDIVIDI