CAPRARICA (Lecce) – Quest’anno la Fiera di San Marco a Caprarica sarà la tappa della Regione Puglia del Girolio, evento nazionale dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, organizzata dal Comune di Caprarica di Lecce in collaborazione con l’Unione “Terre di Acaya e Roca” con il patrocinio ed il sostegno di Coldiretti, Aprol, Consorzio IGP Puglia, Regione Puglia e Provincia di Lecce. La Fiera rientra nel programma delle iniziative per la Giornata Internazionale della Terra del 22 Aprile, tra quelle della Notte di Inchiostro di Puglia, e del Maggio dei Libri.

Si comincerà il 24 Aprile presso la Masseria Stali con la Notte di Inchiostro di Puglia. In tale occasione sarà presentato il Libro “Manteniamoci Forte”, realizzato per finanziare la ricostruzione della biblioteca di Amatrice, che racconta la nascita e la storia del Form: “Formazione alla Amatriciana”. I contributi dei professionisti e imprenditori intervenuti al Forum, raccolti in questo libro che rappresenta una “cassetta degli attrezzi” polivalente per “mantenersi forte” se un giorno ci “dovesse tremare la terra sotto i piedi” e fossimo costretti a ricominciare.

Il 25 Aprile – l’avvio della 170^ Fiera di San Marco, una delle più antiche della nostra Regione. Quest’anno l’Amministrazione Comunale ha voluto “giocare” con un’assonanza ed ha lanciato il motto “Fera una volta”. Un modo per ricordare che quella di San Marco a Caprarica è una antica “Fera” dove avveniva principalmente compravendita di bestiame, prodotti agricoli e terrecotte e per richiamare la presenza di un’intera area dedicata all’artigianato, campanelli ed ai tradizionali fischietti dei quali si terrà una gara. I fischietti in gara saranno esposti nella Casa del Turista con una mostra permanente che nel corso degli anni si arricchirà di opere, i prodotti agricoli degli stand Campagna Amica, Aprol, Arci e Libera Terra. L’APAC – avicoltori e colombofili con oltre dieci stand che segnano il ritrno della vendita di animali alla Fiera. E soprattutto lo spazio dedicato alle Città dell’Olio (parteciperanno, tra le altre, Andria, Corato, Bitetto, Castellana Grotte, Acquaviva delle F.), ed ancora tanti stand di artigianato, prodotti agricoli, e le immancabili “scapece” e “cupeta”.

Nel cortile del Palazzo Baronale si terranno le performance teatrali a cura del Fondo Verri, la rassegna di poesia per bambini Voci D’Ulivo- Premio A. Verri, e le visite guidate ai frantoi ipogei a cura di Terracunta. Ma l’arte non finisce qui: la “Fera” sarà il luogo di una performance artistica e pittorica ispirata ad Antonio Verri (uno dei maggiori poeti del Salento, nato e vissuto a Caprarica) a cura degli studenti del Liceo Artistico “Ciardo – Pellegrino” di Lecce, guidati dal prof. Massimo Marangio, artista salentino con una passione profonda per la poesia e nell’intera area della Fiera verranno esposti n. 20 pannelli illustrati dell’opera Bucherer l’Orologiaio di A. Verri, realizzati – ciascuno per capitolo – da vari artisti italiani, che saranno dislocati in vari punti del nostro Paese per arredo e caratterizzazione urbana. Nell’atrio del Comune saranno esposte le opere di Oronzo De Matteis, noto artista, le cui opere abbelliscono l’hotel President di Lecce, originario di Caprarica. E tanto altro ancora, con spazi dedicati per bambini e soprattutto: uno spettacolo equestre in Piazza per dare vita alla storia di una comunità legata all’olivicoltura ed alla tradizione!

Nel primo pomeriggio (15.30) vi sarà sul prato di Masseria Stali (accanto ad uno degli olivi più antichi della nostra terra) ai piedi del Parco della Serra con vista su una delle aree rurali ed olivetata più antiche del Salento un concerto di musica tradizionale e folkloristica dal titolo Ulia (che in vernacolo vuol dire ‘oliva’ e ‘vorrei’) di Anna Cinzia Villani. E le visite guidate nel Parco Kalòs (www.parcokalos.com)- il più grande Museo a cielo aperto d’Italia – immerso tra gli olivi della Serra di Caprarica, con spettacoli della vita dei Messapi e della civiltà contadina.

In prima serata (ore 19) – si terrà un concerto di musica e teatro nel Cortile del Palazzo Baronale dal titolo ‘Canti di Donna, Terra e Sale’ ed a seguire uno show cooking con degustazione curata dal Direttore dell’Accademia dei Tipici – enogastronomia ed oli EVO di qualità – Paolo Leoci, in collaborazione con ANCO e Masseria Stali.

La 170^ Fiera di San Marco è stata selezionata da Regione Puglia quale beneficiaria della misura 6. 8 FESR – FSE 2014/2020 per l’ospitalità di opinion leaders, grazie al quale nel corso della Fiera saranno presenti giornalisti ed esperti di testate internazionali e straniere del settore turismo e gastronomia, che pubblicheranno redazionali sulla Fiera e sui prodotti presenti e sulle iniziative che vi si svolgono.

Il 26 Aprile alle ore 17.30 si terrà un incontro organizzato da Olié – Salone degli Olii EVO – all’ex Convitto Palmieri sul tema del paesaggio olivicolo, con il coinvolgimento degli ordini degli agronomi, periti agrari, agrotecnici ed architetti. Con la partecipazione di ANCO, Coldiretti ed Aprol dal titolo UN’ECONOMIA DA SALVARE E UN PAESAGGIO DA RICOSTRUIRE. L’incontro avrà la finalità di delineare scenari e strategie dell’economia olivicola salentina e del paesaggio che essa caratterizza in modo prevalente nel territorio salentino e non solo.

Dal 27 al 29 Aprile ci sarà al castello Carlo V di Lecce Olié – Salone degli Olii EVO. Caprarica sarà presente con un proprio stand e con la presentazione dei prodotti del nostro territorio. Il programma potrebbe arricchirsi anche con qualche sorpresa per i visitatori.