F.Oli. 

GALLIPOLI-TAVIANO (Lecce) – Rientravano da Avetrana con un carico di droga in auto ma sono stati fermati, arrestati e scarcerati subito dopo l’udienza di convalida. Nei guai sono finiti i due giovani Holsi Jaupaj, residente a Gallipoli e Roger Mediu, di Taviano, entrambi di origini albanesi con cittadinanza italiana. L’arresto è stato eseguito dagli agenti della Squadra mobile di Taranto ad Avetrana (popoloso comune al confine con la provincia di Lecce). Le fasi dell’operazione sono state piuttosto concitate.

I due giovani sono stati fermati e bloccati nel centro della cittadina tarantina. Con ogni probabilità i loro spostamenti erano stati segnalati. L’ispezione nell’auto condotta da Mediu ha dato consistenza ai sospetti. Nell’abitacolo era stato nascosto un chilo di marijuana imballata in un unico involucro. La droga è stata immediatamente sequestrata mentre per i due giovani si sono aperte le porte del carcere di Taranto.

Nelle scorse ore davanti al gip Vilma Gilli si è svolta l’udienza di convalida. Jaupaj si è assunto la paternità dello stupefacente scagionando di fatto l’amico alla guida dell’auto che, di fatto, era all’oscuro di un involucro in auto con all’interno un chilo di droga. A margine dell’udienza, il gip ha convalidato l’arresto alleggerendo la custodia cautelare in carcere con i oiciliari per i due giovani entrambi assistiti all’avvocato Angelo Ninni.