COLLEPASSO (Lecce) – Irrompe nella casa della ex compagna e, dopo averla colpita con calci e pugni, tenta di abusare sessualmente di lei. La vittima, però, riesce a divincolarsi ed allerta subito i carabinieri, che rintracciano l’aggressore nei pressi della sua abitazione e lo arrestano con le accuse di tentata violenza sessuale ed atti persecutori.

Agli arresti è finito il 41enne M.C., nativo di Galatina ma residente a Collepasso, arrestato nelle scorse ore dai carabinieri della stazione del suo paese. L’uomo, come ricostruito dai militari, non rassegnandosi alla fine della loro relazione sentimentale, è entrato nell’abitazione della ex fidanzata ed ha tentato un approccio sessuale, dopo averla aggredita con calci e pugni.

Richiesto l’intervento del 112, i militari hanno subito rintracciato il 41enne nei pressi della propria abitazione, bloccandolo ed arrestandolo. L’uomo è stato ristretto ai domiciliari, mentre la donna è stata costretta a ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Scorrano: per lei, fortunatamente, oltre alla grande paura, solo alcune contusioni.