LECCE – Appena sceso dal bus, ha trovato ad attenderlo i carabinieri, che lo hanno sorpreso con oltre sei chili di marijuana e lo hanno arrestato, accompagnandolo in carcere.

In manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è finito il 20enne nigeriano Victor Best Ewanfoh, residente a Castrignano del Capo, arrestato in flagranza di reato dai carabinieri del Norm della Compagnia di Lecce.

Il giovane straniero è stato fermato in piazzetta Carmelo Bene, all’ingresso di Lecce, non appena ha messo piede nel capoluogo salentino dopo essere arrivato in bus da Roma. I militari, infatti, lo hano controllato presso il City Terminal della città, trovando nel suo borsone 4 panetti di “erba”, per un peso totale di 6 chili e 378 grammi.

Sentito il parere del pubblico ministero di turno, il giovane nigeriano è stato ristretto presso la casa circondariale di Lecce.