SALENTO – Piante di marijuana occultate tra i muri del castello, panetti di “erba” spiaggiati sul litorale e dosi di cocaina nascoste tra le pietre dei muretti a secco. Sono le “stupefacenti” scoperte eseguite nei giorni scorsi dai carabinieri tra Galatone, Vernole e San Cesario di Lecce, che hanno portato al sequestro di circa 12 chili di marijuana ed oltre venti grammi di cocaina.

A Galatone, nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio, i carabinieri della stazione locale hanno rinvenuto sei piantine di marijuana – per un peso complessivo di 360 grammi – occultate tra le mura del castello “Fulcignano”, situato nell’omonima località. Le piante illegali sono state pertanto sradicate e poste sotto sequestro a carico di ignoti.

Decisamente più ingente, invece, il quantitativo di “erba” trovato l’altra mattina lungo il litorale adriatico dai Carabinieri del Nucleo tutela biodiversità di San Cataldo, che si sono imbattuti in un panetto contenente ben 11,5 chili di marijuana. La droga è stata ritrovata abbandonata in località “Strada bianca” durante un controllo del territorio.

Altra droga, infine, è stata rinvenuta a San Cesario, occultata sotto alcune pietre in un’area agricola. In totale, tra i massi erano nascosti 3 involucri di cellophane, contenenti complessivamente 22,65 grammi di cocaina. È probabile che la sostanza stupefacente fosse stata nascosta lì per il successivo spaccio. Su tutti e tre i casi indagano i carabinieri.

CONDIVIDI