COPERTINO (Lecce) – Misterioso atto intimidatorio, ieri sera, a Copertino, dove alcuni malviventi hanno lanciato e fatto esplodere un grosso petardo contro il cancello dell’abitazione di un giovane operaio di 26 anni.

L’episodio si è verificato attorno alle 22.30 di ieri in via Geronimo Marciano, quando il ragazzo (incensurato) si trovava in casa insieme al nonno. L’esplosione del botto ha fortunatamente causato soltanto lievi danni al cancello.

Lanciato l’allarme, sul posto sono intervenuti i carabinieri della tenenza di Copertino, che ora dovranno risalire ai responsabili.

I militari stanno valutando la presenza di telecamere di sicurezza nella zona, nella speranza che i filmati registrati dagli “occhi elettronici” abbiano immortalato gli autori o qualche mezzo sospetto. Le indagini sono in corso.