MELISSANO (Lecce) – Prima insultano un 16enne e si impossessano del suo scooter, poi glielo restituiscono dopo mezz’ora tutto ammaccato con all’interno un sacco di rifiuti e si scagliano contro di lui con calci e pugni.

La vicenda arriva da Melissano, dove i carabinieri della stazione locale hanno denunciato a piede libero due altri minorenni – di 16 e 17 anni – accusati di lesioni personali, ingiurie e danneggiamento in concorso.

I fatti di cui sono accusati i ragazzini risalgono alla sera dello scorso 7 settembre, quando i due hanno fermato per strada il 16enne e, dopo averlo offeso pesantemente, gli avrebbero sottratto il motorino.

Dopo circa mezz’ora, quindi, i due gli avrebbero restituito il mezzo a due ruote, riportandolo però con vistosi danneggiamenti in più parti della carrozzeria. E con un sacco di rifiuti nel bauletto.

Non paghi della loro “bravata” – o più probabilmente del loro atto da bulli – i due lo avrebbero quindi colpito con calci e pugni per futili motivi, costringendo il 16enne a ricorrere alle cure della guardia medica. Per lui, fortunatamente, lesioni guaribili in pochi giorni. Dei fatti è stata informata la Procura minorile.