Il Barocco Wine Music ha riempito il borgo di Soleto di profumi, famiglie, buon cibo, vino di qualità e buona musica live. La manifestazione è partita con un originale taglio del nastro alla presenza delle istituzioni, con un attore travestito da Bacco, alla presenza delle istituzioni (personalità dell’amministrazione comunale, l’assessore Sebastiano Leo e anche il sindaco Stefano Minerva). I vini d’eccellenza sono stati i protagonisti assoluti grazie alla presenza di Roberto Gatti, presidente di una giuria di altissimo livello, che ha premiato produzioni capaci di affrontare i mercati mondiali. In giuria quest’anno anche Umberto Trombelli, premiato come miglior enologo dell’anno.
Etichette di ottima qualità hanno gareggiato all’interno di una manifestazione che esalta la cultura enoica italiana e salentina. Il Festival, che con questa edizione ha compiuto sette anni, consente ai visitatori di fare un percorso sensoriale con un unico calice, alla scoperta della tradizione enoica italiana e pugliese, della gastronomia e del borgo antico di Soleto. Tra le stradine spuntano palchi dove si esibiscono bravi musicisti, stand pieni di prodotti tipici ed esposizioni di vini di qualità. La manifestazione si sviluppa attraverso sette percorsi degustativi curati dai sommelier AIS.
L’evento è organizzato dall’Agenzia MOOD in collaborazione con il Comune di Soleto, l’Associazione Italiana Sommelier e il contributo della Regione Puglia, Dipartimento Agricoltura Sviluppo Rurale ed Ambientale. In contemporanea con l’evento la “Sesta Selezione Vini Barocco Wine Music”: il concorso ha premiato i primi 3 vini classificati con una giuria composta da enologi, giornalisti e sommelier.
i Vincitori della Sesta Selezione Vini Barocco Wine Music 2018:
Categoria #Chardonnay
1° “L’AUREUS” Cantine FERRI
2° “SANTA GEMMA” Consorzio Produttori Vini Manduria
3° “TACCO BAROCCO” Cantina Sampietrana  Punto Vendita
Categoria #Fiano
1° “VT” Vetrère
2° RUAH” Cantine Santi Dimitri
3° CAOLINO” Cantine De Falco
Categoria #Negroamaro 
1° “LUTROC” Sanchirico
2° “ANTICAIA” Cantina San Donaci
3° “ALBERELLI” L’Astore Masseria
Categoria #Primitivo
1° “ADMIRA” Cantine FERRI
2° “BOCCA DELLA VERITÀ'” CANTINE DE FALCO
3° “MADRIGALE” Consorzio Produttori Vini Manduria
Categoria #Blend
1° “CONTRADA DEL FALCO” Cantina San Donaci
2° “ARMECOLO” Cantina Castel Di Salve
3° “SHARAV” Santi Dimitri Azienda Agricola
“Il Barocco Wine Music, alla sua settima edizione, è ormai diventato un punto di riferimento tra i festival che esaltano la cultura enoica nazionale – afferma il sindaco di Soleto, Graziano Vantaggiato – Con questa manifestazione cerchiamo di dare grande risalto al nostro vino e al nostro meraviglioso borgo”.
“Ogni anno invitiamo una Regione diversa: quest’anno ospitiamo l’Abruzzo – spiega il direttore dell’Agenzia Mood, Piero Anselmi – abbiamo vini straordinari e anche ottimi musicisti che si esibiranno: anche quest’anno siamo riusciti a costruire un evento che non è solo cultura enoica, ma anche cultura gastronomica e musicale”.
“È la sesta volta che partecipo a quest’evento: quest’anno la commissione è di altissimo livello, perché abbiamo Umberto Trombelli, premiato come miglior enologo dell’anno – ha affermato il presidente Gatti – Abbiamo altissime professionalità in giuria. Abbiamo trovato pochissimi vini difettati: solo uno o due”. All’inaugurazione di domani per il taglio del nastro interverrà Sebastiano Leo Assessore Formazione e Lavoro – Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale, il Sindaco di Soleto Graziano Vantaggiato, insieme a Gabriele Petracca Presidente dell’Unione dei Comuni “Terre di Mezzo” e Piero Anselmi Direttore Creativo dell’Agenzia Mood.
I percorsi degustativi sono stati curati dai sommelier AIS, che hanno organizzato un viaggio tra sapori inebrianti riservato ad operatori del settore e appassionati.
Ospite straordinario della nuova edizione la Regione Abruzzo e il suo Montepulciano d’Abruzzo delle Colline Teramane DOCG, un vitigno dal carattere robusto e aristocratico, adatto anche a lunghe evoluzioni, con i profumi tipici del vitigno arricchiti dalle sfumature regalate dal lungo riposo in legno. Ma anche il Pecorino e la Passerina, vitigni che danno origine a vini freschi e strutturati.
Anche quest’anno il Barocco Wine Music ha registrato migliaia di presenze: nel corso degli anni un trend di gradimento in crescita, grazie al contributo dei partners e il carattere fortemente specializzato, ospitando oltre 200 etichette, con un successo di circa 20.000 presenze.
Barocco Wine Music è un palcoscenico per mettere al centro il racconto di uomini, di vite, di esperienze e condividere testimonianze di successo e case histories esemplari. Un luogo per incontrare esperti (giornalisti, critici, sommelier, produttori, ristoratori) offrendo ai tanti visitatori una scaletta ricca di intrattenimento negli spazi live Wine Music con lo swing tutto italiano degli Champagne Protocols, i grandi classici delle icone della musica italiana con la Tekemaya’s Band, il blues estremo dei Cool Blues Band la tribute band dei vorticosi Blues Brothers, e ancora la pachanka folk dei Kalinka o le suggestioni dall’America Latina del Duo flauto & chitarra di Gabriella Prinari & Stefano Sergio Schiattone, fino all’energia e la passione di Gianni Sabato che con Dario Rausa e Marco Rollo hanno condotto il pubblico all’Opening “People is yuo” del People Bar.