LECCE – Hanno provato a coprire quel buco che avevano realizzato nel bar-tabacchi che avrebbero voluto saccheggiare con dei bidoni della spazzatura, sperando che vigilantes e poliziotti non se ne accorgessero e andassero via dopo il controllo esterno. Quel buco, tuttavia, non è passato inosservato alle guardie giurate, che hanno così mandato gambe per aria il piano dei malviventi, riuscendo a sventare la razzìa.

Tutto è accaduto attorno alle 2.30 lungo la tangenziale Est di Lecce, all’interno dell’area di servizio Eni, quando la centrale operativa dell’Alma Roma ha ricevuto la segnalazione di allarme proveniente dall’area di rifornimento.

Subito accorsi sul posto dopo avere allertato anche la polizia, i vigilantes hanno constatato che non vi era nulla di anomalo. Ma l’occhio attento delle guardie giurate non ha potuto non notare due bidoni dei rifiuti, che erano stati posizionati su un lato del bar-tabacchi, in modo da nascondere il buco praticato dai malviventi nella parte bassa del locale.

Come è stato poi accertato dalla visione delle telecamere di sicurezza, ad agire sono stati quattro individui, tutti incappucciati. Con ogni probabilità, sperando che il buco non venisse notato, i quattro si erano appostati nelle vicinanze dell’area di servizio, per poi ultimare il “lavoro” e fare incetta di sigarette ed altra merce, quando sarebbero andate via le pattuglie. Per loro sfortuna, però, così non è stato.