Foto Stefano Cacciatore

PUGLIA – Deboli nevicate fino alla notte scorsa a quote superiori ai 650 metri e temperature sotto lo zero nel Foggiano. Imbiancate le vette più alte dei Monti Dauni e del Gargano. Nevicate di lieve intensità a Monte Sant’Angelo e San Marco in Lamis. Sul versante del Subappennino dauno pochi centimetri di neve sono caduti a Faeto e a Monteleone di Puglia, i due paesi più alti della provincia di Foggia. Deboli precipitazioni anche su Accadia, Sant’Agata di Puglia, Orsara di Puglia e Rocchetta Sant’Antonio. Non si registrano particolari disagi alla circolazione stradale. Già da ieri mattina sono entrati in funzione i mezzi spargisale e spazzaneve della Provincia di Foggia, in località Jacotente, nel cuore della Foresta Umbra, dove ha sede il reparto speciale Cacciatori di Puglia. Per quanto riguarda la Città Metropolitana di Bari, dalle prime ore di questa mattina, per assicurare la viabilità stradale, sono in corso interventi di spargimento sale per prevenire la formazione di ghiaccio e sgomberare la neve.

“Fino a tutta la giornata di venerdì 4 gennaio, spiegano infatti gli esperti de ilmeteo.it, molte città italiane verranno quindi coperte dal manto bianco. Ecco, nel dettaglio, quali sono le città interessate in Puglia: a Foggia previsti dai 2 ai 20 cm di neve, a Bari dai 6 ai 25cm, ad Andria-Barletta-Trani dai 5 ai 25cm, a Brindisi dai 2 ai 25cm, a Taranto dai 4 ai 20cm, a Lecce dai 2 ai 10cm.”