PORTO CESAREO (Lecce) – Razzìa di materiale informatico degli uffici del Comune di Porto Cesareo.

Il furto è stato messo a segno nella notte da alcuni malviventi che, dopo avere forzato una porta posteriore, si sono introdotti nel Palazzo di Città e hanno rubato un paio di computer nonché una piccola cassaforte,  custodita negli uffici della Polizia Municipale, all’interno della quale erano custoditi quattromila euro in contanti e tre carte d’identita non intestate.

Il danno complessivo è in corso di esatta quantificazione. Scoperto ciò che era accaduto, è stato lanciato l’allarme ai carabinieri. I militari della stazione di Porto Cesareo, in mattinata, raccolta la denuncia presentata dal primo cittadino di Porto Cesareo Salvatore Albano, hanno eseguito un sopralluogo per chiarire la dinamica del furto e raccogliere elementi utili all’individuazione degli autori.

Il Municipio non è dotato di un impianto di videosorveglianza. Al vaglio dei militari – sull’episodio indagano i carabinieri della stazione locale e gli investigatori del Norm della Compagnia di Campi Salentina – vi sono i filmati registrati dalle telecamere presenti nei dintorni della sede comunale.