LECCE – “Mi chiamo Camilla e mio figlio si veste di rosa.” Comincia così il libro – edito da Manni Editori – di questa madre di tre figli, uno dei quali è gender fluid fin dalla più tenera età.

Nella nostra Italia c’è ancora tanta disinformazione sulla varianza di genere in età infantileafferma GianFranca Saracino, presidente di Agedo Lecce che ha organizzato l’evento – e tanti genitori si sentono soli, sono pieni di dubbi e di timori, ma non solo, anche pediatri, medici di famiglia, educatori si trovano in difficoltà quando hanno da confrontarsi con sviluppi “atipici” dell’identità di genere”.

In questi anni Camilla si è messa in ascolto di suo figlio, ha continuato a documentarsi, a informarsi, andando anche all’estero e contattando esperti e associazioni e ha creato il blog “Mio figlio in rosa”, per condividere, con altre famiglie come la sua, la grande esperienza acquisita sul campo.

Sembra che la parola genere sia diventata uno spauracchio che cristallizza stereotipi e convenzioni che impediscono di affrontare con serenità l’argomento. Bisogna rompere questo tabù, per amore di conoscenza e di libertà. Ne parleremo senza paure con due esperti” conclude la presidente di Agedo Lecce.

A conversare con l’autrice Camilla Vivian, infatti, ci sarà il professore Alessandro Taurino, Docente di Psicologia Clinica all’Università di Bari.

L’iniziativa è organizzata da Agedo Lecce e ha il patrocinio del Comune di Lecce, del CSVS e delle Associazioni Arcigay Salento-la Terra di Oz e LeA-Liberamente e Apertamente.