LECCE “Le dimissioni di  Carlo Salvemini da Sindaco della Città di Lecce rappresentano per il Partito Democratico un percorso che non può e non deve fermarsi; ciò che ha contraddistinto l’operato del Sindaco e della sua giunta in questi mesi è stata la responsabilità e la serietà nella gestione della cosa pubblica che in questi anni è mancata al centro destra. Il Partito Democratico di Lecce sente di esprimere grande soddisfazione per il lavoro svolto e per l’impegno profuso in questi mesi da parte di tutti coloro che hanno ricoperto cariche amministrative e a tutte le componenti politiche che hanno caratterizzato il cambiamento della città. Come ha già detto Carlo “ indietro non si torna”. Dichiara il Segretario del Partito Democratico di Lecce Maurizio Deta.

“La città di Lecce ha visto in questi mesi l’attuazione di un programma politico che ha messo in primo piano le politiche per i cittadini condividendo al secondo turno elettorale del ballottaggio un asse politico e programmatico con Alessandro Delli Noci e con le liste civiche a lui collegate. Pertanto, il Partito Democratico pone al primo posto l’esperienza di governo di questi 18 mesi riconoscendo all’ampliamento avuto verso le liste civiche il motore necessario per far crescere la città e che dovrà essere l’elemento che ci farà vincere le prossime elezioni comunali. A nostro avviso l’esperienza politica e amministrativa di Carlo Salvemini e di Alessandro Delli Noci sono al centro della nuova stagione politica e della competizione elettorale che, come lo è stato precedentemente, pone al primo posto il programma e non i nomi”.