CASALABATE (Lecce) – Affiancato da due individui in sella ad una moto, è stato minacciato e costretto a scendere dalla sua motocicletta, per poi consegnarla ai malviventi.

Il protagonista è un uomo leccese di circa 40 anni, rapinato nel pomeriggio di ieri della propria Honda Cbr mentre percorreva la provinciale 96, lasciandosi alle spalle la litoranea.

Ad un certo punto, come lo stesso ha poi raccontato ai carabinieri, è stato avvicinato da un’altra moto di grossa cilindrata, con a bordo due individui. Entrambi indossavano caschi integrali ed entrambi erano armati. Il passeggero è poi salito sulla moto della vittima e si è dileguato insieme al complice.

Costretto dalle pistole a cedere nelle loro mani la sua moto, il malcapitato si è poi rivolto al 112, dando l’allarme. Le indagini sono affidate ai carabinieri.