LECCE – “In relazione alla scelta per la Presidenza dell’Accademia delle Belle Arti di Lecce, per la quale, a breve, il Ministero per i Beni Culturali dovrà operare una selezione sulla scorta di una terna di personalità eccellenti, propongo di considerare la nomina per la Presidenza dell’Accademia, ad honorem del professore Mario De Marco.

Un profilo che non avrebbe sfigurato all’interno della stessa terna, ma che potrebbe tornare in gioco con la nomina ad honorem”. Lo dichiara Gianmaria Greco, Consigliere comunale Città di Lecce.

“Novolese di origine, De Marco – prosegue – è sempre stato un punto di riferimento per l’Accademia delle Belle Arti di Lecce e del mondo dei beni culturali di Terra d’Otranto. Sul piano storico e storiografico, i suoi studi sul Salento sono apprezzati in tutto il mondo. Uno studioso che se supportato da uno staff di giovani progettisti potrebbe rilanciare l’azione culturale dell’ente.

Si tratterebbe – conclude Greco – di un giusto riconoscimento per un uomo che ha dedicato la sua vita al nostro amato Salento, alle sue arti e alla sua storia patria”.