LECCE – La scuola paritaria offre lo stesso titolo di una pubblica, ma con il vantaggio di calibrare un percorso di studi sulla base delle esigenze di vita dei propri alunni. Gli studenti che vogliono frequentare una scuola senza classi pollaio, i lavoratori che hanno problemi di orario, chi è stato bocciato, chi si è ritirato e ha perso l’opportunità di conseguire un titolo di studio abilitante per i concorsi o per l’università, tutti possono avere una seconda opportunità all’ITE Salomi. La scuola paritaria dà la possibilità di recuperare più anni, ma anche di essere seguiti con più calma e attenzione da parte dei docenti. L’alunno è al centro e non deve affondare dentro montagne di libri: qui i testi sono a carico della scuola. All’ITE Salomi i primi due anni di scuola superiore sono completamente gratuiti. La scuola che sorge a Lecce, in Via delle Anime 10/B, ha una lunga storia di successi: è la regina delle paritarie con i suoi indirizzi tecnici ed economici offre percorsi vincenti anche per i lavoratori che non possono frequentare la mattina.

Da giugno sono già aperte le iscrizioni. Nell’Istituto Tecnico Economico Liborio Salomi le classi sono sostenibili e i docenti riescono a seguire ogni passo degli studenti. E’ impossibile nei casi di classi pollaio seguire bene tutti gli alunni, aiutarli a capire la lezione e verificare l’apprendimento. Al Salomi si crea un rapporto personale, che è fondamentale. Nella paritaria leccese si lavora applicando un progetto formativo al caso concreto, cercando di mettere sempre al centro l’alunno, le sue esigenze e i suoi problemi: cose molto difficili da fare in una scuola statale, dove il numero di alunni non permette approfondimenti particolari. Al Salomi si lavora non solo sulle conoscenze teoriche, ma anche nel rapporto con l’esterno, con la società che ci circonda: i progetti di formazione e lavoro non sono perdita di tempo, ma concrete esperienze incentrate sul learning by doing. Per comprendere e memorizzare, la strategia migliore è imparare attraverso il fare, attraverso l’operare, attraverso le azioni. La scuola paritaria ha la capacità di offrire quell’occasione di raggiungere il diploma anche a chi pensava fosse ormai un’impresa irraggiungibile: il percorso è adattato sul lavoratore, che magari ha bisogno di quel titolo per la progressione della carriera. Una seconda opportunità c’è sempre.