GALLIPOLI (Lecce) – Il trombettista salentino Cesare Dell’Anna e i suoi ospiti con Girodibanda e, in anteprima assoluta, il matinée di Pianodibanda, il cantautore Antonio Maggio con i mandolini dell’Hathor Plectrum Quartet e l’inedito duo composto da Mino De Santis ed Enzo Marenaci saranno i protagonisti musicali della quarta edizione di CtonFest – Festival del Paesaggio che, sabato 28 e domenica 29 settembre, nel Castello Volante de’ Monti di Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, proporrà due giorni di dibattiti, incontri, letture, lectio magistralis con circa 60 ospiti, percorsi enogastronomici e mostre. Il progetto – curato dall’associazione Prendi Posizione, con il patrocinio del Comune di Corigliano d’Otranto, in collaborazione con il Castello Volante e La Terra Nutre e con il contributo di SEVIL – è pensato per condividere idee, visioni e proposte indirizzate alla tutela dell’ambiente e al rispetto del territorio.

Dopo la prima giornata di incontri, sabato 28 settembre (ore 22 – ingresso libero) la cassa armonica montata alle porte del Castello accoglierà Cesare Dell’Anna e GirodiBanda, progetto musicale arricchito dalle voci di Franco SimoneClaudio Cavallo GiagnottiIrene LungoPino IngrossoMaria Mazzotta e Talla. Con GirodiBanda, Dell’Anna realizza il sogno di riunire sullo stesso palco il folk delle balere e degli altoparlanti dei venditori ambulanti, la pizzica e la tradizione del canto dei nostri nonni, le sonorità del Balcani che risuonavano dalle emittenti albanesi nelle radio dei nostri padri mentre andavano a lavoro in fabbrica, i campi rom e le feste gipsy, gli africani e le loro feste etniche, il jazz e gli studi del conservatorio.

Il tutto fortemente influenzato da grossi spunti improvvisativi e arrangiamenti per organico bandistico. La formazione di oltre 30 artisti viene completata dalla presenza di giocolieri e artisti di strada che rendono unica, colorata e stravagante la parata itinerante e l’intero show. In scaletta, tra gli altri, i brani di Guerra (11/8 Records), ultimo lavoro discografico tra elaborazioni di marce sinfoniche, brani in italiano, francese, dialetto. GirodiBanda è la banda che si rinnova e, mantenendo vivo il suo ricordo melodico ed emozionale, si lascia contaminare dal mare e dalla Terra, dalle culture e dagli stile. GirodiBanda è una esperienza musicale unica che evidenzia la passione per il mondo delle bande, l’umiltà e la riverenza per il mondo classico, il rischio nella sperimentazione, il vissuto culturale e musicale della gente del Sud, di tutti i Sud del mondo.

Domenica 29 settembre alle 9 la seconda giornata si aprirà con il nuovo progetto di Dell’AnnaPianodibanda, un inedito matinée per riportare la musica a una dimensione intima, alle sue origini. Sulla cassa armonica per questa prima esclusiva ci saranno Ekland HasaMirko SignorileVince AbbraccianteRoberto Esposito, Luigi Grande. Cominciare a sottrarre fino ad arrivare all’essenza delle composizioni: un autore e un pianoforte. C’è stato il tempo tra fine ottocento e inizi del novecento in cui nascevano le prime partiture che poi sarebbero diventate le marce sinfoniche per le bande. Ed è lì che Pianodibanda vuole tornare, al momento della nascita, quando i grandi compositori del Sud Italia sedevano al pianoforte e scrivevano la partitura originale che poi avrebbero condiviso, arrangiato e orchestrato con la banda. Dopo un’altra ricca giornata di discussione, dalle 21 nell’atrio del Castello spazio alla musica del progetto Antonio Maggio feat. Hathor Plectrum Quartet.

Oltre ai successi tratti dal suo repertorio, eseguiti al pianoforte dallo stesso cantautore, saranno proposti alcuni brani tratti dal repertorio di grandi cantautori italiani Lucio Dalla, Francesco De Gregori, Fabrizio de André, Franco Battiato, Luigi Tenco e Rino Gaetano. Il tutto impreziosito dalle vibrazioni dei mandolini dell’Hathor Plectrum Quartet. In chiusura un inedito incontro tra Mino De Santis ed Enzo Marenaci con lo spettacolo Te Tuje a San Cesariu via Parigi con brani dei due cantautori che giocano tra italiano e dialetto e riletture in salentino di grandi classici della tradizione degli chansonnier francesi.

Tra gli ospiti di CtonFest il direttore generale della Treccani Massimo Bray, il docente di Storia delle dottrine politiche Carlo Galli, l’architetto Massimiliano Fuksas, la Presidente dell’associazione Laudato si’ Daniela Padoan, il giurista Michele Carducci, il giornalista, architetto e attivista Paolo Cacciari, Don Salvatore Leopizzi di Pax Christi Italia, il direttore della rivista Francescana Fra Enzo Fortunato, il coordinatore del Comitato Scientifico di Zero Waste Europe Enzo Favoino, il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, e altri giornalisti, studiosi del paesaggio, docenti universitari, amministratori pubblici, attivisti dei comitati a tutela del paesaggio e dell’ambiente.

Nella giornata finale il consigliere regionale Sergio Blasi e il presidente dell’associazione Prendi Posizione Alessandro De Matteis dialogheranno su “L’impegno per una ecologia integrale parte dal Salento”. Durante il festival le sale e le terrazze del Castello ospiteranno gli stand e i percorsi enogastronomici in collaborazione con “La terra nutre”. Sarà possibile visitare Paesaggi del Salento con le fotografie di Lucio Meleleo e i percorsi espositivi di Visioni del Sud con le mostre di Letizia Battaglia, Marcella Pedone, Leonello Bertolucci, Maggiore/Conte/Parisi, Efrem Barrotta con testi di Osvaldo Piliego, Maurizio Buttazzo, Gabriele Albergo.

Ingresso libero