LECCE – Si taglia quest’anno il nastro della 50^ stagione concertistica della CMS – Camerata Musicale Salentina: ad inaugurarla, venerdì 18 ottobre, alle 20 : 45, il violinista Alessandro Quarta, che ricordiamo aver calcato quest’anno il palco dell’Ariston, in occasione del 69^ festival di Sanremo, al fianco de “Il Volo” e che venerdì prossimo ci delizierà con le composizioni classiche di Schubert e di Ravel.
Ritornano anche quest’anno il coro Gospel nel periodo natalizio e i concerti con aperitivo, espediente già usato negli anni precedenti, con cui alcune domeniche mattina la CMS ama coccolare il proprio pubblico (oltre a garantire il servizio navetta): il primo è previsto per domenica 10 novembre. Anche quest’anno un programma poliedrico e ricco di artisti dalla caratura internazionale, fra i quali, come anticipammo già in Agosto da una sua rivelazione ai nostri microfoni, il cantautore Sergio Cammariere.

Assente in conferenza stampa ma sempre sensibile e vicino alla CMS, l’Assessore al Turismo, Paolo Foresio, ha tenuto a portare in conferenza il suo messaggio: “sono fiero che, all’insegna della musica colta, la prima della Camerata di quest’anno sia affidata all’istrionico musicista Alessandro Quarta, un artista che non teme il confronto con nessun altro”.
Tra i relatori, Corrado de Bernart, vicedirettore del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce: <<intanto ringrazio l’ingegnere Schirinzi perchè il nostro conservatorio è stato coinvolto già da diversi anni in questa rassegna musicale Salentina. È bello notare che alcuni dei nostri studenti oggi sono dei figli degli affermati professionisti che fanno parte di questo progetto>>.
In conferenza stampa, il Presidente della CMS, Gaetano Schirinzi, ha ringraziato pubblicamente la Banca Popolare Pugliese per il supporto economico, ma la riconoscenza è stata rivolta anche ai fedelissimi abbonati.

Poi le parole di Pierluigi camicia, direttore artistico della CMS: <<È da 19 anni che lavoriamo con la Camerata e in questi lunghi anni abbiamo sempre cercato di tenere alta la nostra idea artistica sia attingendo al mercato dei grandi nomi, invitando sul nostro palcoscenico artisti di prestigio (che il più delle volte non è facile raggiungere per noi) sia portando la nostra eredità artistica all’attenzione del presente e del futuro. Abbiamo due orchestre che ci rappresentano: quella dei giovani del Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce e quella del Teatro Petruzzelli di Bari, che insieme rappresentano la migliore gioventù pugliese e italiana, i cardini su cui noi facciamo impresa per far girare il nostro motore.
Spero che tutte le persone che vogliono bene alla musica si affaccino al teatro Apollo>>. Il direttore artistico si è espresso anche sui prezzi, affermando di aver cercato di mantenerli accessibili a tutti, con una particolare attenzione ai giovani, affinché portino la loro parola agli amici coetanei, per riempire il teatro, una buona volta per tutte, non solo di capelli canuti, ma anche di ragazzi.

Ricordiamo che questa sera, giovedì 10 ottobre, ci sarà un’anteprima della stagione musicale, alle ore 20:00, presso la Chiesa di Sant’Irene, dove l’orchestra sinfonica del Conservatorio “Tito Schipa” eseguirà alcuni pezzi di Rossini, Puccini, Mascagni, Verdi e Sibelius. Ingresso gratuito.