LECCE – Si divide il destino giudiziario della coppia arrestata tre giorni fa per i furti in tre negozi del centro commerciale “Centrum” tra viale Giovanni Paolo II e viale Leopardi. Il gip Giovanni Gallo, pur convalidando l’arresto, ha disposto la custodia cautelare in carcere per Maurizio Occhinero, 48enne, di Lecce, (difeso dall’avvocato Enrico Chirivì) e l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per Jolanda Vestito, di 28 anni, reidente ad Acaya, (assistita dall’avvocato Lucia Longo).

La coppia rispondeva di furto aggravato in concorso a seguito di un’operazione condotta dagli agenti dell’Unità prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura di Lecce, intervenuti nel centro commerciale dove era stato segnalato, all’interno del punto vendita Unieuro, il furto di una consolle Playstation Sony – del valore di 409 euro e 99 centesimi.

Gli agenti hanno ben presto individuato i due che, alla vista dei poliziotti, hanno cercato di confondersi tra gli avventori di un vicino bar. Le indagini hanno permesso di appurare la presenza della coppia anche nel negozio a marchio Cisalfa e nell’Oviesse. Subito accompagnati in Questura è stata avviata una perquisizione. La donna nascondeva alcuni accessori, numerose paia di calze e di mutande, tutte di Oviesse e il cartellino di un capo di abbigliamento “Best Company” dove era indicato il prezzo di listino, pari a 285 euro e una confezione della stessa marca contenente un campione di imbottitura.