Un tour di musica e tipicità enogastronomiche nei centri storici di questi due affascinanti territori!

SABATO 7 DICEMBRE GUAGNANO (LE)
Nell’ambito di “So this is Christmas”, in un ricchissimo programma natalizio di mercatini, tipicità e attrazioni per i più piccoli, Alle 19.30 il palco di via Castello, ospiterà la suggestiva esibizione, rigorosamente a tema, del Gospel Miracle Choir diretto dal maestro Emanuele Martellotti.

I Miracle Gospel Choir®, Voci in MoVimenTo è un gruppo capace di infondere amore, armonia e divertimento, nel rispetto della propria ed altrui spiritualità ed umanità. Dopo aver cantato nell’Aula Paolo VI a Papa Francesco, anche per quest’anno il gruppo affronterà un lungo tour con un concerto davvero coinvolgente…Direttore del Coro Gospel è il M°Emanuele Martellotti, pianista classico e moderno e Vocal Coach e direttore Gospel, è diplomato presso il conservatorio di musica Tito Schipa di Lecce, prima come pianista classico e successivamente in arrangiamento per Big Band Jazz.

 

7 e 8 DICEMBRE SALICE SALENTINO (LE)
DUE COINVOLGENTI STREET BAND ITINERANTI
Vi guideranno tra piazza Plebiscito e piazza Caduti sul lavoro, nelle luci ed i sapori del mercatino di Natale e dell’antiquariato!

“Trax” si esibirà sabato 7 dicembre, giorno in cui ci sarà l’inaugurazione dei mercatini e della prima mostra d’antiquariato. “Gambiling band” con Alessandro dell’Anna, si esibirà domenica 8 dicembre

IL SUONO ILLUMINATO

Il progetto triennale IL SUONO ILLUMINATO, nasce all’interno dell’Unione dei Comuni del Nord Salento e coinvolge cinque paesi che condividono obiettivi e orizzonti di sviluppo. Risultato vincitore del Programma spettacolo della Regione Puglia, il progetto interessa Guagnano, Salice, Surbo, Squinzano e Trepuzzi come capofila. L’obiettivo della rassegna Il Suono Illuminato, la cui direzione artistica è affidata al Maestro Gioacchino Palma, è quello di rafforzare l’identità culturale, musicale, del Nord Salento, partendo dalle tradizioni che accomunano questo territorio, pur conservando le specificità di ogni singolo Comune. La valorizzazione dei luoghi attraverso la cultura immateriale del Salento, si esprime attraverso la ritualità delle feste patronali e delle bande da giro; essenza stessa di questa idea progettuale, che intende offrire un prodotto culturale tipico e riconoscibile e una modalità di fruizione strutturata della cultura popolare più autentica, rispondendo ad una domanda turistica sempre più interessata a fare esperienze, legate allo spirito dei luoghi.