POGGIARDO (Lecce) – “Non c’è neanche bisogno di pensare ai figli ormai. È il nostro presente a essere in gioco. Perché il cambiamento climatico è già arrivato. Ed è peggio di quello che pensavamo“.

Gerardo Greco, ex direttore di Radio1, Tg4 ed ex conduttore di Agorà, mette in guardia, al di là di facili speranze e illusioni, sul futuro del nostro pianeta e ricostruisce in Guerra Calda, con la tensione di un thriller e i dettagli di una serrata cronaca sul campo, le tappe del Climategate che, nel 2009, ha contribuito al fallimento della conferenza di Copenhagen, condannando il termometro a salire in una escalation pericolosa.

Una corsa verso il baratro che ripercorre i drammatici eventi climatici degli ultimi dieci anni e i cambiamenti che trent’anni fa gli studiosi potevano già leggere nelle sezioni dei tronchi degli alberi fossili. Resta solo una domanda sottotraccia, venata di inquietudine e speranza: abbiamo ancora tempo?

Dialoga con l’autore Antonella Pappadà.

L’incontro, a ingresso libero, è organizzato dalla Pro Loco di Poggiardo in collaborazione con Hotel Tesoretto, Libreria Idrusa, Mondoradio Tuttifrutti, Belpaese e “Conversazioni sul futuro”, Festival ideato, organizzato e promosso dall’Associazione Diffondiamo Idee di Valore che si terrà dal 22 al 25 ottobre 2020 a Lecce.

PoggiardoIncontra, giunta al suo 34° appuntamento in poco più di due anni, vuole essere un’occasione per conoscere storie, incontrare persone, confrontarsi su idee con alcuni dei principali protagonisti del panorama letterario, giornalistico, artistico e politico nazionale su temi di grande interesse e attualità, ma anche occasione per far “scoprire” ai suoi ospiti, in un reciproco arricchente scambio, gli aspetti più caratterizzanti del territorio, dai centri storici alle botteghe di artigianato, dai beni culturali e naturalistici alla vita quotidiana che anima le piazze e i circoli.

Media partner della rassegna: Mondoradio Tuttifrutti, Belpaese.