Foto Giulio Rugge

LECCE – Di seguito dichiarazione di replica del sindaco Salvemini alla nota del presidente di Confindustria Negro su Metapulia: “Leggo la nota del presidente di Confindustria relativa alla Conferenza dei servizi Metapulia  nella quale si afferma che il progetto sarebbe ‘in balia dell’inerzia della pubblica amministrazione’. È  sorprendente che un procedimento previsto per garantire l’efficacia del confronto tra le amministrazioni pubbliche coinvolte nel processo autorizzativo – che sta rispettando i tempi fissati dalla legge – venga considerato prigioniero di ‘burocrazia, farraginosità e lentezza’.

Il Comune di Lecce procederà ad esprimere il proprio parere sul Progetto Metapulia attraverso il dirigente incaricato, previa discussione e approvazione dello stesso in un Consiglio comunale, che si terrà all’inizio della prossima settimana. Non esiste quindi alcun ritardo o lungaggine nella valutazione del progetto, che è stato oggetto di osservazioni e richieste di integrazione, e che ha richiesto adeguati tempi tecnici di discussione in Conferenza dei servizi. La Provincia di Lecce – autorità competente in materia – si esprimerà dunque nei termini ad essa assegnati.

Informo il dott.Negro che il progetto  Metapulia – in ragione dell’interesse pubblico riconosciuto alla chiusura del ciclo dei rifiuti – è stato adeguatamente illustrato in sede pubblica: in Open Space, in sala Giunta, in Consiglio Comunale. Ed ha quindi ottenuto il massimo dell’attenzione dell’istituzione che rappresento. Che ha il dovere – tuttavia – di tenere conto degli interessi di tutti e non solo quelli di una parte, di cui si fa interprete invece Confindustria Lecce”.