SALENTO – Continua ad aumentare, sia pure (e fortunatamente) a rilento rispetto ad altre province pugliesi e d’Italia, il numero di salentini positivi al nuovo Coronavirus.

Nelle ultime 24 ore – stando al bollettino ufficiale diramato pochi minuti fa dalla Regione Puglia e dal Dipartimento di Protezione Civile – sono 18 i nostri conterranei che sono risultati positivi al tampone del Covid-19, per un totale di 321 persone. Purtroppo si registrano altri 5 decessi.

Il contagio da nuovo Coronavirus, dunque, stando ai dati ufficiali diffuso dalle autorità che stanno gestendo l’emergenza sanitaria in Puglia, ha interessato sinora 56 comuni della provincia di Lecce.

Analizzando la mappa epidemiologica, non ci sono nuovi comuni salentini contagiati. Ma balza agli occhi l’incremento di contagi registrati nei territori comunali di Nardò e Leverano: da 11 a 20 casi positivi. Come già accaduto ieri per quanto riguarda il territorio comunale di Sternatia, inoltre, dalla cartina è sparito il comune di Corigliano d’Otranto.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento Promozione della Salute Vito Montanaro, informa che oggi mercoledì 1 aprile, in Puglia, sono stati registrati 1.136 test per l’infezione da Covid-19 coronavirus e sono risultati positivi 143 casi, così suddivisi:

39 nella Provincia di Bari;

5 nella Provincia Bat;

27 nella Provincia di Brindisi;

33 nella Provincia di Foggia;

18 nella Provincia di Lecce;

22 nella Provincia di Taranto;

1 fuori regione.

(La somma dei dati per provincia è superiore di 2 casi perché include le schede non ancora attribuite per provincia e che sono state nel frattempo assegnate).

Sono stati registrati oggi 19 decessi: 11 in Provincia di Bari, 1 in Provincia di Brindisi, 2 in Provincia di Foggia, 5 in Provincia di Lecce.

Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 15.209 test.

Salgono a 57 i pazienti guariti. Mentre il totale dei decessi è 129.

Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 1.946 così divisi:

655 nella Provincia di Bari;

116 nella Provincia di Bat;

191 nella Provincia di Brindisi;

490 nella Provincia di Foggia;

321 nella Provincia di Lecce;

148 nella Provincia di Taranto;

20 attribuiti a residenti fuori regione;

5 per i quali è in corso l’attribuzione della relativa provincia.

I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l’acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.