LECCE – Il Musokan Lecce sul gradino più alto d’Europa. Si è da poco concluso il torneo Europeo per club “Heart Cup 2018” che si svolge ogni due anni. A Treviso oltre 1300 praticanti di karate tra adulti e bambini si sono sfidati nelle varie categorie. Anche in questo evento internazionale si sono distinti i ragazzi allenati dal direttore tecnico Sergio Pinto, cintura nera 5 dan del Musokan Lecce. Il tecnico, visibilmente emozionato, si è complimentato con il suo gruppo. “Volevo ringraziare i miei ragazzi per un altro traguardo. Ringrazio il mio staff perchè è stato fatto un gran lavoro di squadra”. Prima dell’evento anche dal mondo dello spettacolo Alessandra Amoroso aveva mandato gli auguri alla società salentina non nuova a queste imprese.

Di seguito i risultati: l’avvocato Riccardo Giannuzzi nella categoria Over quinto classificato nel kata; Emanuele Basso, tra i giovanissimi primo classificato nei kata; Giuseppe Giannuzzi, esordienti gruppo B terzo classificato nei kata; Angelo Giannuzzi, esordienti gruppo A quinto classificato nei kata; Francesco Totaro, quarto classificato negli esordienti Gruppo B sempre nei kata. Ottima anche la prestazione di Stefano Pinto reduce dal podio della scorsa settimana ai campionati italiani. I complimenti arrivano anche dal direttore tecnico della Puglia, il grande maestro Angelo Torre che definisce i “rossi del Musokan un team fortemente motivato”.