MAGLIE (Lecce) – Sette indagati a piede libero compaiono nell’ordinanza di custodia cautelare nell’indagine “Off Side”: Lorenzo Adamuccio, originario di Maglie, Presidente della locale squadra di calcio; Alessio Antico, originario di Nardò; Daniele Gatto, 38, di Maglie, dirigente della locale squadra di calcio; Mauro Giordano, 37, di Lecce, giocatore del Maglie; Pierpaolo Maiorano, 25, di Torchiarolo; Cosimo Manta, 69, di Tuglie, dirigente del Galatone; Antonio Renis, 37, di Copertino, allenatore del Maglie. Ha accettato l’ingaggio per l’anno successivo di un calciatore del Galatina per alterare la gara Galatina-Maglie del 3 aprile 2016 conclusa con il successo per 2 a 0 del Galatina.

Renis, l’ingaggio come nuovo tecnico del Galatina per l’anno successivo al fine di alterare il risultato della gara del 10 aprile 2016 tra Maglie e Avetrana conclusa con il successo della compagine tarantina.

Manta, come dirigente del Galatone, avrebbe accettato alcune somme di denaro (così come alcuni giocatori) per perdere la partita contro il Galatina effettivamente conclusa con il successo della squadra dei Coluccia per 2 a 0 il 17 aprile di un anno fa.

Pierpaolo Maiorano, invece, è accusato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. In tre episodi (il 9 e 11 luglio e il 26 settembre del 2015) avrebbe ceduto cocaina a Danilo Pasquale Coluccia. C’è infine la posizione di Alessio Antico. Risponde di estorsione e rapina aggravata dall’aver agevolato l’associazione mafiosa. Avrebbe delegato il più giovane dei Coluccia a pretendere la somma di 5mila euro da un cittadino nonostante gli spettasse la metà dei soldi.