di C.T.

TAURISANO (Lecce) – Travolge una Mercedes con a bordo due uomini, uno dei quali muore sul colpo, e poi fugge senza prestare soccorso, ma viene rintracciato subito dalla polizia. Si tratta di F.S. 33enne di Modica, in provincia di Ragusa.

È accaduto all’alba in via San Donato a Taurisano, dove un camion che stava trasportando carne si è schiantato per cause in fase di accertamento contro una Mercedes condotta da un imprenditore edile del posto. Con lui viaggiava un operaio quarantottenne rumeno, residente a Casarano da tempo,  deceduto sul colpo. Mentre l’ imprenditore edile, che si trovava al volante dell’auto, è ora ricoverato in prognosi riservata, non in pericolo di vita, nel reparto di Rianimazione del Fazzi. La Mercedes, dopo aver effettuato un testacoda, avrebbe terminato la sua corsa contro un palo.

Come detto, dopo lo scontro, il conducente del camion ha preferito allontanarsi senza prestare aiuto. Gli agenti di polizia del commissariato locale, tuttavia, sono riusciti presto a rintracciarlo e a fermarlo mentre stava scaricando la merce in una azienda. Per il momento il conducente del Tir rimane indagato a piede libero con le accuse di omicidio stradale e omissione di soccorso. Il magistrato inquirente Paola Guglielmi ha ritenuto di non procedere con l’arresto in quanto la dinamica dell’incidente non è ancora chiara. Sul corpo è stata disposta una visita esterna affidata al medico legale Alberto Tortorella.

Sul posto, per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e stabilire eventuali responsabilità, sono intervenuti i carabinieri della stazione locale e del Norm della Compagnia di Casarano. La zona è stata raggiunta anche dai vigili del fuoco.

All’origine dello scontro, probabilmente, una mancata precedenza.