SCORRANO – Nella Conferenza dei Servizi in cui gli enti interessati danno il loro parere sul nuovo ospedale del sud Salento che sorgerà tra Maglie e Melpignano non può mancare il Comune di Scorrano. Il sindaco Guido Stefanelli esulta per la vittoria davanti al TAR: l’Asl ne esce con le ossa rotte: “Il Comune di Scorrano ha vinto il ricorso al TAR di Lecce contro la ASL di Lecce e la Regione Puglia. Sulla questione riguardante la costruzione del nuovo Ospedale Sud Salento il Comune di Scorrano era stato escluso dalle Conferenze dei Servizi tenutesi a Bari. La sentenza del TAR ha dato ragione al ricorso preparato dall’ Avvocato Roberto Marra che ringraziamo, da oggi in poi saremo presenti a pieno titolo al tavolo della Regione per difendere le nostre ragioni e il nostro Ospedale, punto di riferimento del Territorio della fascia Adriatica.#scorranonelcuore”.

Il finanziamento per il nuovo ospedale ammonta a diversi milioni di euro, ma non è chiaro se sia ancora in piedi. L’esigenza di costruire un nuovo ospedale nasce dal fatto che i vecchi ospedali per essere messi a norma avrebbero un costo superiore rispetto alla cifra necessaria per edificarne uno nuovo. Il piano in piedi già da qualche anno è di costruire tre grandi Poli: nord, centro e sud Leccese. Per ora siamo solo nella fase delle buone intenzioni, senza nulla di sicuro, nemmeno le cifre.

Gaetano Gorgoni

Il sindaco Guido Stefanelli