CASARANO (Lecce) – Lunedì 15 ottobre 2018, presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico G.C Vanini di Casarano, si terrà la CONFERENZA sul tema “Stare Insieme – No Bullismo“, quale opportunità per dialogare sul modo migliore di stare insieme e contrastare il bullismo.

Invitiamo ragazze e ragazzi – si legge nel comunicato – a diventare protagonisti di questo spazio, valorizzandolo con le proprie esperienze e proposte. Impegno degli adulti è favorire la partecipazione e offrire stimoli di riflessione con il contributo che ogni professionalità può offrire. A ispirare l’iniziativa è la constatazione che, a fronte di un problema ogni giorno sempre più attuale, le Istituzioni e le Agenzie educative fanno fatica a sostenere un confronto assiduo ed a sviluppare delle azioni in sinergia. In talune realtà sono messe in opera molteplici iniziative, alcune anche di grosso impegno e con discreti risultati, ma che restano per lo più relegate lì dove le si realizza, mentre meriterebbero invece di essere conosciute e inserite in un contesto di rete per farle diventare favorevolmente “contagiose” e soprattutto che si dia ad esse continuità.

C’è poi la constatazione che il problema “bullismo” riguarda solo in parte i singoli soggetti, mentre in realtà vi sono dei meccanismi complessi del vivere tecnologico che determinano, oggi, una sempre più diffusa tendenza ad atteggiamenti da bulli. E, pertanto, un intervento efficace andrebbe orientato a sviluppare una consapevolezza ed una crescita culturale complessiva in grado di sottrarre soprattutto le giovani generazioni all’influenza di quei meccanismi perversi che generano atteggiamenti e comportamenti da bulli. Un tale ambizioso obiettivo necessita di reti territoriali in grado di generare cultura e crescita umana in ogni contesto del vivere sociale.

Non è un progetto in più, questo, che si propone alle Scuole. Si vorrebbe solo recensire quanto sul tema “bullismo” nelle Scuole già si fa; e, in più, favorire le condizioni di uno scambio di esperienze fra chi a quei progetti ci ha lavorato o ci lavora, per arricchirli e fare in modo che da essi nascano delle proposte efficaci per contrastare il fenomeno. L’invito a partecipare viene rivolto ai sedici Istituti Scolastici Pubblici (10 Istituti Comprensivi e 6 Istituti d’Istruzione Superiore) dell’Ambito Territoriale Sociale di Casarano, coinvolgendo Dirigenti Scolastici, Docenti, Alunni, Studenti e Genitori (Comuni di Casarano, Collepasso, Matino, Parabita, Ruffano, Supersano, Taurisano). Conduce l’incontro il giornalista Bruno Conte.