RUFFANO (Lecce) – Saranno le indagini dei carabinieri a stabilire la natura delle fiamme che, poco prima dell’alba, a Ruffano, hanno avvolto e distrutto la Ford Focus di un operaio della Igeco, danneggiando anche due vetture di altrettanti colleghi di lavoro, che si trovavano parcheggiate nelle immediate vicinanze.

L’incendio – che ha interessato parzialmente anche una Fiat Panda ed una Cmax – è divampato attorno alle 5.30 del mattino nella zona industriale del paese, all’esterno del deposito della ditta che si occupa della raccolta differenziata in vari comuni della provincia di Lecce.

L’allarme al 115 ha presto attirato sul posto i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli, intervenuti insieme ai carabinieri della stazione locale, per accertare le cause che hanno innescato il rogo. Il sopralluogo eseguito dai “caschi rossi” e dai militari, tuttavia, non ha consentito di rinvenire elementi sospetti che facciano pensare ad un atto doloso. La Focus da cui è divampato il rogo, come lo stesso proprietario ha riferito agli investigatori, era stata parcheggiata da una quindicina di minuti.

Utili a chiarire la dinamica delle fiamme potranno rivelarsi i filmati registrati da alcune telecamere presenti nella zona, sebbene siano distanti circa una cinquantina di metri dal punto in cui si è sviluppato l’incendio.