LECCE – Al volante della sua Kia, semina il panico alla periferia di Lecce e danneggia ben otto autovetture, tra cui pure la sua, dopo avere anche “tranciato” di netto un palo della luce. È il pomeriggio di follia andato in scena nel primo pomeriggio tra via Valentini e via Degli Oropellai, nei pressi della chiesa di San Bernardino Realino.

Tutto è accaduto attorno alle 15.45, quando un giovane residente nella zona – per cause in fase di accertamento – ha perso improvvisamente il controllo della sua Kia Carnival, iniziando a sbattere pericolosamente contro marciapiedi, muretti ed auto in sosta.

Non si sono, fortunatamente, registrati feriti. A farne le spese, infatti, sono state soltanto le vetture dei residenti: due Ford, due Fiat, una Hyundai, una Lancia ed una Bmw.

La folle corsa del giovane automobilista ha avuto inizio in via Valentini, dove ha centrato una Ford Ecosport parcheggiata a bordo strada. Dopo avere svoltato per via Beniamino Rossi ed avere colpito una Hyundai ix20, dunque, ha imboccato via degli Orefici, strisciando le fiancate di una Fiat Panda vecchio modello e di una Lancia Y, entrambe parcheggiate sul lato destro della strada.

Ma non è finita lì. Dopo essere salito con l’auto sul marciapiede ed avere attraversato col semaforo rosso la trafficatissima via San Cesario, infatti, ha imboccato via degli Oropellai, dirigendosi verso una vecchia masseria.

Centrato un muretto a secco durante una manovra per invertire la marcia, quindi, ha proseguito la sua corsa nello spiazzo antistante la chiesa di San Bernardino, dove ha colpito di striscio l’auto del parroco ed abbattuto completamente un palo in legno, che sosteneva cavi elettrici e telefonici.

L’ultimo capitolo della sua folle corsa si è svolto nei pressi dell’incrocio semaforico con via San Cesario, dove il giovane alla guida della Kia è andato a sbattere violentemente contro una Fiat Punto, spingendo quest’ultima vettura contro una Bmw station wagon, che si trovava parcheggiata ad oltre un metro di distanza.

Bloccato a causa del paraurti che impediva all’auto di proseguire, il giovane è stato infine fermato da un finanziere residente nella zona, che lo ha bloccato sfilandogli i documenti. Sul posto, oltre ad un’ambulanza del 118, sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale di Lecce, che hanno sottoposto l’automobilista ai rituali test per verificare l’eventuale assunzione di alcol o droghe, prima di mettersi al volante. In attesa dell’esito dei test, resta la certezza che dovrà risarcire un bel po’ di danni.