MELENDUGNO (Lecce) – Scarica in campagna circa mille metri cubi di rifiuti derivanti da scarti di lavorazione, ma i carabinieri lo colgono sul fatto e lui viene denunciato a piede libero.

Nei guai è finito il 59enne P.D., di Melendugno, titolare di un’impresa edile, deferito in stato di libertà dai Forestali di Otranto.

Come accertato dai militari, l’uomo aveva accumulato in un’area sottoposta a vicolo paesaggistico situata in località “Calitri”, nelle campagne di Melendugno, svariati rifiuti provenienti dagli scarti di lavorazione edile, su un’area estesa circa duemila metri quadri.

L’uomo, pertanto, è stato deferito in stato di libertà per gestione di rifiuti non autorizzata e deposito incontrollato di terre e rocce da scavo e scarti di demolizione.