MARTANO (Lecce) – Si mette alla guida dell’auto dello zio, ma per sbaglio innesta la retromarcia e travolge l’anziano parente, poi finito in ospedale con le costole fratturate. E per lei è così scattata la denuncia per lesioni personali colpose e guida senza patente perché mai conseguita.

La vicenda arriva da Martano, dove una diciannovenne del posto è stata denunciata a piede libero dai carabinieri per essersi messa alla guida dell’auto dello zio senza patente.

I fatti si sono verificati in via Benedetto Croce. Stando alla ricostruzione dei carabinieri, la giovane si era messa per scherzo alla guida della vettura, intenzionata ad accompagnare il parente e la compagna a casa. Tuttavia, a causa dell’inesperienza, la ragazza ha ingranato la retromarcia ed ha travolto lo zio, di 63 anni, che è stato poi costretto a ricorrere alle cure in ospedale.

Gli accertamenti clinici hanno evidenziato varie fratture alle costole, ragion per cui il malcapitato è stato poi trasportato per accertamenti alla volta dell’ospedale di Lecce.